Codice del Consumo applicato alle auto

Codice del Consumo visto dalla prospettiva del Dealer

Il codice del consumo viene recepito in Italia nel 2005 con il D.L.vo 206/2005 poi aggiornato a Giugno 2014 con il D.L.vo 21/2014

Manuale normativo al quale fanno riferimento la maggior parte delle regole e dei rapporti tra Dealer e consumatori.

E’ stato creato per tutelare i diritti e gli interessi dei consumatori.

Per il Dealer conoscerlo, applicarlo e operare in sintonia con il manuale normativo è il metodo più vantaggioso che possa applicare.

Vendere a norma non significa ostacolare la vendita

Piuttosto essere più preparati rispetto alla concorrenza e più trasparenti agli occhi dei clienti

Quintaruota non promette ricette apparentemente favorevoli.

Tuttavia evita l’effetto “operare in emergenza” tipico delle aziende commerciali.

Al contrario, applica la strategia della resilienza offrendo un concreto supporto.

trasformiamo un argomento prettamente legale in un linguaggio commerciale e facile da usare.

Il cdc è un manuale che detta le regole per:

Produttore, distributore e rivenditore finale che distribuisce o vende beni o servizi agli utenti consumatori.

C’è poco da interpretare.

Il cdc è stato ideato per essere compreso da tutti gli utenti non solo dagli addetti ai lavori come un Avvocato.

Evita l’intervento dell’Agcm, Antitrust o di un Giudice …

Capita spesso di trovare Dealer con una forte esposizione a rischio di pratiche commerciali scorrette, omissioni di informazioni pre-contrattuali, pratiche vessatorie.

Diffida di fornitori o colleghi che ti cantano la “serenata”

Alcune aziende divulgano informazioni distorte offrendo versioni apparentemente più favorevoli per il Dealer

Il rischio è che il Dealer a sua volta utilizzi documenti e processi fuori norma esponendosi a contenziosi.

Cosa può fare il Dealer per evitare di non operare in contrasto con il codice del consumo

Confrontare le informazioni che recepisce dai fornitori o dai colleghi con testi ufficiali (gazzetta ufficiale), studi legali o all’AGCM.

Durante l’attività di consulenza, capita spesso di prestare assistenza nella fase post vendita.

Non è facile mettere a conoscenza il Dealer che ha responsabilità proprio a causa delle impostazioni scorrette e male interpretate o infondate.

Il nostro intervento è efficace e limita fortemente le richieste economiche te e pericolose, tuttavia proponiamo soluzioni per essere Dealer competitivi.

Gli articoli principali del cdc a entrare in campo nella vendita di un’auto

  • Artt. 124, 128, 129, 130, 132, 133 e 134 rispettivamente:
  • Art. 124 Clausole di esonero da responsabilità
  • Art. 128 [garanzia legale e garanzie commerciali] ambito di applicazione e definizioni
  • Art. 129 Conformità al contratto
  • Art. 130 Diritti del Consumatore
  • Art. 132 Termini
  • Art. 133 Garanzia convenzionale
  • Art. 134 Carattere imperativo delle disposizioni

Il manuale normativo vale per tutti gli stati membri UE e ha una prospettiva completamente diversa rispetto al codice civile.

Ovvero da un lato, il cc prevede le regole di diritto civile (tipicamente utilizzate per i risarcimenti del danno) e interpretabile.

Nel caso in cui un professionista venda a un consumatore, prevarrà il cdc il quale è stato scritto per essere compreso anche dagli utenti quindi meno interpretabile.

Non trova spazio la classica frase “a legge è da interpretare poi vediamo” tipicamente usata nelle controversie.

Occorre piuttosto cambiare prospettiva e impostare contratti, metodi di vendita e sito web in sintonia con il manuale consumeristico.

C’è solo da guadagnarci in quanto un Dealer formato e aggiornato sarà più forte sui concorrenti e più sicuro nelle proprie attività.

Se sei un Dealer che desidera distinguersi e operare in sicurezza per la tua azienda, puoi contare su uno staff di esperti nell’applicazione del codice del consumo.

Hai un problema con un cliente o vorresti aggiornarti per operare con documentazione a norma e saperla mettere in pratica?

CHIAMA ORA