Rapporto tra concessionarie auto e clienti

Concessionarie auto il rapporto con i clienti non è una passeggiata

Margini ridotti, spese ingenti, in più le concessionarie auto hanno obiettivi da raggiungere, report da compilare e pressioni costanti.

Insomma, per gestire le concessionarie auto bisogna avere un coraggio da leoni.

A supporto delle concessionarie auto arriva internet … alcuni sostengono che si stesse meglio prima, altri invece vedono nel web la manna dal cielo. Anche se le recensioni non sono facili da gestire

Confrontando quanto guadagna un venditore sulla vendita di un’auto nuova rispetto a una usata non vi è dubbio.

Le auto usate generano più guadagno e grattacapi.

E i clienti? Come la mettiamo con chi crea il fatturato delle aziende?

Sempre più esigenti … in cerca di prezzi, sconti, auto in pronta consegna, informazioni, affari,  centinaia di leads da gestire, customer care del costruttore e i diritti come consumatori.

Certo che l’attività di vendita delle auto è il business principale di ogni Dealer, ma nessuno si può permettere di abbassare la guardia sui diritti dei consumatori.

Concessionarie auto e il cliente

Ovviamente non tratteremo la differenza tra l’uno e l’altro piuttosto ci occuperemo del rapporto tra le 2 parti ovvero tra chi vende e chi compra l’auto.

Se le concessionarie auto dovessero rivelare ai clienti, quanto margine realizzano sulle vendite dei veicoli nuovi, non verrebbero creduti.

Spiegare ai clienti che razza di voli pindarici, devono fare le concessionarie auto dell’usato:

  • trovare le auto da mettere in vendita
  • gestire la permuta
  • preparare i veicoli
  • realizzare il book fotografico delle auto
  • pubblicare gli annuci su internet
  • gestire e scremare tutti i leads
  • condurre decine di trattative con i potenziali clienti
  • riunioni con i venditori
  • quanta responsabilità si deve assumere un Dealer
  • Non ci crederebbe nessun cliente

Guerra e pace

Le concessionarie auto devono tenere presente che le norme attuali tutelano solo i privati e non i venditori … spesso orientati a vendere, gestire i Leads e comprare le auto.

Capita spesso di vedere le concessionarie auto o venditori che investono in metodi di gestione obsoleti e fuori norma.

Oppure che acquistino dei servizi con l’aspettativa di alleggerirsi dalla gestione dei clienti credendo di limitare la responsabilità.

Affidare la gestione dei clienti a un partner esterno che non sarà mai responsabile delle sorti tra concessionarie auto e cliente.

I servizi di garanzia possono essere strumenti vantaggiosi, ma non possono sostituirsi alla responsabilità della concessionaria auto.

Al contrario, sono le concessionarie auto ad essere la diretta responsabile nei confronti dei clienti.

Pertanto è decisamente vantaggioso costruire processi interni alla concessionaria a norma di legge.

Sperare che un cliente non si informi o non si rivolga a un Avvocato, nel 2018 è una strategia miope

Per riassumere il concetto è un po’ come se, una concessionaria investisse per mettere una “porta blindata” con un bel marchio famoso, lasciando le finestre aperte!

Dal punto di vista delle concessionarie auto

Vendere auto usate a privati serve un coraggio da leoni (se fatto correttamente), le soluzioni esistono ma il Dealer deve cambiare paradigma.

La componente legale e digitale è determinante e deve essere impostata seriamente e con il supporto di partner affidabili e preparati.

Dal punto di vista dei clienti

I clienti hanno aspettative alte o da f1 considerato che mediamente anche i clienti non se la passano benissimo.

Pagare 25.000 euro per un’auto nuova o 16.000 euro per una usata è un bell’impegno.

Se ci aggiungiamo che la fama dei rivenditori di auto spesso viene messa a repentaglio per business, lascio immaginare al Dealer quanto poco ci voglia per ricevere una lettera da un Avvocato.

Consigli utili

Non mi stancherò mai di dire e scrivere al venditore che la prevenzione fa il 50% del risparmio.

La maggior parte dei concessionari e rivenditori di auto operano a loro svantaggio (in buona fede) grazie ai metodi e ai processi impiegati “non allineati alle norme”.

E’ inutile mettere la porta blindata e lasciare le finestre aperte.

Se l’articolo ti è piaciuto commenta …

Lascia un commento