Privacy Policy Garanzia auto usate come saperla impostare | Quintaruota
03641820127 info@quintaruota.it

Sulla garanzia auto usate c’è più confusione delle auto vendute.

Sei un Dealer che non sa dove sbattere la testa?

Vorresti sapere se la garanzia auto usate che stai adottando, è in linea con quanto previsto dal Codice del Consumo?

Ecco la risposta per te!

Le norme prevedono che la responsabilità diretta sulla garanzia auto usate è in capo al venditore finale “Dealer”, in quanto è quest’ultimo a fare il contratto con l’acquirente, va considerato che la garanzia è strettamente legata al contratto.

E allora perché tutta questa confusione?

Come può fare il venditore a scoprire se sta gestendo correttamente la garanzia sulle auto usate?

garanzia auto usate

La confusione nasce spesso da informazioni distorte che portano il Dealer fuori strada

Ecco 3 fattori principali

  1. fornitori
  2. colleghi venditori
  3. paura di gestire il cliente

1 – I fornitori hanno adottato un meccanismo allusivo, ovvero quello di far intendere al Dealer che potrà risarcire gli interventi in garanzia, in base a un rapporto tra

valore corrente dell’auto momento del difetto / costo del ripristino

Questo principio tipicamente assicurativo, non entra nulla con la garanzia auto usate o garanzia legale del venditore, che prevede tutt’altra formula = Codice del Consumo.

2 – colleghi venditori, di solito si fa una telefonata al collega per sapere come fa a gestire la garanzia auto usate.

Il problema è che si può copiare l’errore messo in atto dal collega, credendo di fare la cosa giusta

3 – La paura di gestire il cliente, la vendita ideale sarebbe quella di consegnare l’auto e non sentire più nessuno, se non per una segnalazione per un’altra vendita.

A chi non piacerebbe? Peccato che la responsabilità resti in capo al venditore finale e pertanto, conviene organizzarsi per sapere bene come tutelarsi!

Racconto di una storia vera

Per aiutare il Dealer a capire meglio l’argomento

Qualche giorno fa, parlando con Dealer particolarmente arrabbiato con un giudice che lo aveva giudicato colpevole, è emerso un aspetto molto curioso.

Tralasciando gli aspetti tecnici della causa “per una turbina di un’auto usata, ho dovuto pagare spese legali e ripristino totale dell’auto”, chiedo al venditore (Andrea) cosa non era chiaro secondo i suoi canoni:

Andrea: “il giudice ha dato ragione al cliente su una macchina usata a cui si era rotta la turbina, e ha riparato l’auto senza autorizzazione!”

oo5oo: “dalla richiesta di garanzia del cliente fino ad arrivare alla causa, cos’è successo e chi ti ha seguito?”

Andrea: “una società di garanzia di conformità (che ha applicato il metodo delle assicurazioni citato sopra) ripartendo le % tra me e il cliente.

oo5oo: “a prescindere dal fatto che il Giudice è li per giudicare e applicare le leggi, non ti è venuto il dubbio che il tuo fornitore della garanzie ha toppato qualcosa?”

Andrea: “mi sono fidato del loro operato … non avevo mai avuto problemi del genere, ho sempre trovato un accordo col cliente, il mio fornitore gestisce le garanzie da anni!”

oo5oo: “che il tuo fornitore gestisca le garanzie da anni, non lo metto in dubbio, ma che qualcosa sia andato storto nella gestione … qualche dubbio ce l’ho …. poi abbiamo spiegato cosa prevede il codice del consumo e il codice civile in casi come il suo”.

Riassunto

Il Dealer “Andrea” ha applicato (tramite il suo fornitore) regole e procedure non previste per legge, ecco perché il Giudice ha dato ragione al cliente in base alle regole dettate dal Codice del Consumo e Codice Civile.

Commento di oo5oo

Scusa Andrea, ma al posto di essere arrabbiato con il giudice perché non te la prendi col tuo EX fornitore?

In fondo è come se mi fossi arrabbiato con la Polizia Stradale che ha dato una multa a mio figlio perché andava a 160 km/h in autostrada.