Auto usate tutti i requisiti del Contratto a vantaggio del Dealer

Vendita auto usate come venderle in sicurezza

Sei un rivenditore generico piuttosto che una concessionaria che vende auto usate?

Vendere auto usate usando il contratto aggiornato alle norme rende il Dealer più forte e diverso dai concorrenti.

Il contratto di vendita è uno strumento

Tutti i venditori entrano nel campo legale dal momento che per lavorare utilizzano un contratto per stabilire diritti e obblighi.

Pochi venditori dedicano a questa dottrina la giusta attenzione per saper gestire le trattative con i clienti.

Non significa essere un Avvocato, al contrario si tratta di avere la giusta padronanza di articoli, formule e impostazioni per limitare danni e imprevisti.

I pregiudizi

Per predisporre i contratti di vendita auto usate, sono molte le concessionarie che si affidano al proprio Commercialista, nonostante non sia la figura più adatta.

Molti venditori confondono la competenza necessaria per distinguere una caparra confirmatoria da un deposito cauzionale.

Altri ancora confondono il diritto di recesso con un difetto di conformità che potrebbero avere auto usate.

Il contratto per la vendita di auto usate non ha molte differenze rispetto a quelli per la vendita di auto nuove o km 0.

Il codice del consumo

E’ il manuale attraverso il quale l’Art. 129 stabilisce la conformità al contratto, ovvero i requisiti e l’impostazione che il contratto del avere.

Da non sottovalutare sono gli aspetti giuridici del codice civile in materia contrattuale, necessario per la caparra Art. 1385.

Proposta di acquisto e accettazione della proposta

Occorre distinguere chi propone all’altro ovvero, come stabilisce l’Art. 1341 [cc], una parte propone all’altra.

Questa tecnica non solo garantisce più tutela per il Dealer, ma offre l’opportunità di adottare le necessarie precauzioni nel caso in cui il venditore dovesse sbagliare qualcosa.

In questo caso la direzione potrà sempre annullare il contratto senza incorrere in inadempienze contrattuali restituendo il doppio della caparra al cliente.

Mai cointestare i contratti

Anche se il cliente richiede di cointestare il veicolo che ha acquistato, è meglio non scrivere 2 nomi e cognomi nel frontespizio.

Altrimenti occorreranno 2 firme e nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto, la concessionaria dovrà inviare raccomandate e comunicazioni a 2 persone.

Ciò che rischia il Dealer è che uno dei 2 clienti, potrebbe rifiutarsi di firmare l’eventuale accordo e quindi rendere tutto molto più complicato.

Perché non permutare l’auto se chi acquista è un altro intestatario

Vi sarà capitato molte volte di compravendere auto usate, permutando l’auto del marito intestando il contratto alla moglie.

In questo caso il marito, anche ad auto consegnata, potrà vantare le somme relative alla sua auto (permuta), quindi permutate auto solo da chi acquista.

Garanzia legale di conformità

Tutti ormai ne conoscono l’esistenza, tuttavia pochi sanno che è accessoria al contratto e nessuno può esimersi dal fornirla al cliente.

Occorre quindi scrivere sempre la durata (12 mesi per gli usati) in caso contrario la durata sarà automaticamente di 24 mesi.

Lascia i tuoi commenti sull’argomento e sopratutto occhio ai tuoi contratti

Lascia un commento